feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 15
Melagrana in Kenya per sostenere i progetti umanitari
Avis Casalnuovo for Kenian Children
Fino al 13 dicembre 2011





L’associazione Melagrana oggi intraprende una nuova iniziativa di solidarietà in Kenya, con il presidente Roberto Malinconico, Luigi Bove, Ilaria Di Giusto e Giuseppe Aragosa insieme agli amici di “Avis Casalnuovo for Kenian Children”, che già operano con progetti a Muyeye, vicino Malindi.

La spedizione è partita il giorno 24 novembre con il presidente di “Avis Casalnuovo for Kenian Children” Leonardo Maria D'Alonza e resterà in Kenya, con tutti i suoi dieci componenti, fino al 13 dicembre per realizzare nuovi importanti opere nel villaggio di Muyeye: sarà ultimata la ristrutturazione dell'”Almona Junior Academy”; verranno appaltati i lavori di realizzazione dell'Unità Materno-Infantile del “Municipal Hospital di Muyeye”; nell'ambito del progetto "Educazione alla salute" verranno organizzati corsi per le     donne di Muyeye sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse e delle   gravidanze indesiderate.

“Questa è un’esperienza importantissima, che si muove nel segno della continuità dell’impegno di Melagrana verso la parte più in difficoltà della nostra umanità.” dichiara Roberto Malinconico “Partiamo con lo spirito di sempre, che è quello di porci al servizio di un progetto di aiuto per una popolazione in grande difficoltà ed in un’area del mondo decimata da carestie, conflitti e povertà estreme. Puntiamo a creare una forte sinergia con altre associazioni non profit per sostenerne progetti e per potenziarne la possibilità di riuscita”.

“Continua l’impegno di Avis Casalnuovo for Kenian Children  nel paese africano” dichiara Leonardo de Rosa “ e in questa occasione ci avvaliamo della collaborazione degli amici di Melagrana”.

Vari i progetti messi in piedi da “Avis Casalnuovo for Kenian Children” in questi anni: il Progetto scuola, il Progetto sanità e il Progetto Farm

Si ritiene che povertà ed analfabetismo siano strettamente collegati, l’accesso all’istruzione conferirebbe a queste persone maggiori possibilità di trovare lavoro, rivendicare i diritti che vengono loro negati e promuovere i cambiamenti sociali di cui hanno realmente bisogno.

Per questo motivo, tra i Progetti avviati dall’Associazione, la priorità è stata data al “Progetto Scuola”, un progetto che prevede, la collaborazione con la Baptist Casuarina Churc e l’Almona Junior Academy, all’interno del Villaggio di Muyeye, ed esattamente, la partecipazione alla costruzione di una nuova scuola con la prima, che possa accogliere almeno un bambino per ogni famiglia del villaggio, ed una convenzione per l’iscrizione sin d’ora per alcuni dei nostri assistiti.

La precarietà  di molte strutture sanitarie del Kenya, le difficoltà di accesso ad una assistenza medica degna di questo nome, la provvisorietà con cui vengono gestiti alcuni ospedali ed ambulatori medici, in considerazione soprattutto della mancanza di mezzi e di personale ha dato vita al "Progetto Sanità" che prevede la stipula di una convenzione con il Municipal Clinic di Muyeye al fine di garantire adeguato supporto logistico e medico scientifico a questo nosocomio.

Durante una delle ultime spedizioni una equipe di medici ha provveduto ad ispezionare la struttura, rilevarne le criticità e redigere  un programma che porti progressivamente all’adeguamento, soprattutto dell'Unità Materno-Infantile, agli standard di sicurezza internazionali cosi da poter dare il via ad un programma che prevede poi l’invio periodico e concordato di equipe mediche specialistiche all’interno della struttura stessa.

Infine il Progetto Farm. In Località Kakuyuni, piccolo villaggio di casupole e capanne di fango, adagiato lungo la polverosa strada che porta verso i grandi parchi, “Avis Casalnuovo for Kenyan Children”, sta realizzando una Farm che sarà gestita dai ragazzi di Roho Mkono Limited, una società costituita da amici africani che l’associazione ha visto crescere ed aiutato a studiare e che oggi si vorrebbero avviare ad un lavoro onesto e dignitoso che permetta loro di vivere una vita normale.


 

2011-12-07
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2018 CASERTA.NU