feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 18
Menù Anticamorra dedicato a Giancarlo Siani
Al “RistoranTeatro”
sabato 22 settembre





C’è anche il menù Anticamorra nel “RistoranTeatro” di e con Ferdinando Maddaloni, lo spettacolo che l’attore e regista partenopeo metterà in scena sabato 22 settembre al Parco del Poggio ai Colli Aminei nell’ambito della rassegna “Settembre a Capodimonte – La collina gentile” promossa dalla terza municipalità e dalla Pro Loco Capodimonte col patrocinio del Comune di Napoli. Un originale omaggio al giornalista del quotidiano “Il Mattino” ucciso dalla camorra il 23 settembre del 1985. Nella singolare formula scelta dall’ex pm Menale e actor’s coach de “La Squadra” si abolisce la cosiddetta quarta parete tra attore e spettatore: l’artista cioè reciterà per il pubblico brani tratti dal repertorio classico, tragico, umoristico, erotico, poetico ma anche “impegnato”. È il caso del menù dedicato alla memoria del cronista assassinato a soli 26 anni, cui Maddaloni riserverà un monologo tratto dall’ultimo articolo pubblicato sul “Mattino” (dal titolo “Nonna manda il nipote a vendere l’eroina”, ndr). «È un modo – ha spiegato Maddaloni, che annovera nel suo curriculum il debutto al Teatro greco di Taormina nell’87 col “Macbeth” di Gabriele Lavia, dove interpretò il ruolo di Angus) – affinché il teatro civile contribuisca a fare memoria di un giornalista che ha sacrificato la propria vita per amore della verità e della giustizia. Un giovane cronista precario che credeva in questa professione e che aveva un’unica missione: informare senza scendere a compromessi». Ad accompagnare le altre “portate” della cultura anche il menù Antimafia: in questo caso lo spettatore potrà “assaggiare” un toccante soliloquio scritto da Pino Imperatore, autore del best seller “Benvenuti in casa Esposito” (Giunti editore) in cui Maddaloni dà voce al giudice ucciso dalla mafia Giovanni Falcone. Una maniera innovativa, dunque, di fare teatro e di raggiungere anche il pubblico meno interessato: «In questo modo si potranno far conoscere autori come Sofocle, Leopardi e Shakespeare in luoghi dove non sarebbero mai stati rappresentati, per un pubblico che non è solito frequentare le sale teatrali sia per disaffezione, soggezione o pigrizia che per scarse possibilità economiche. Un tentativo – rimarca l’artista – per riportare l’agognato “sold out” all’esterno dei nostri teatri». Lo spettatore, uno per volta, cui il menù sarà recitato per la durata di cinque minuti, potrà così assistere in diretta alle emozioni, alle gioie e ai dolori dell’attore, proprio come fosse a teatro. Previsto anche un menù Baby per i più piccoli, cui saranno recitati classici come Pinocchio e il menù Quiz, che darà allo spettatore la possibilità di scegliere una seconda portata. L’appuntamento è fissato per sabato 22 settembre 2012, presso il Punto lettura del Parco del Poggio ai Colli Aminei, dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 17. Ingresso gratuito su prenotazione da effettuarsi in loco. Per info: ac.angus89@gmail.com. Nell’attesa del proprio turno si potrà visitare la mostra guidata “Archeologia e nutrizione a confronto” a cura dell’associazione “L’orto consapevole”.
 

2012-09-20
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2019 CASERTA.NU