feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 11
'TACCUINO DI PASTICCERIA' DEL MAESTRO D'AGOSTINO
PRESENTAZIONE ALLA ‘SAGRA DEI FUNGHI’
CUSANO MUTRI 29 settembre 2012





Il ricettario del cusanese "don Bartolo", formatosi nel laboratorio Caflish,

sarà presentato sabato 29 settembre, con i curatori Capati e De Maria

 

Alla trentaquattresima edizione della 'Sagra dei funghi' di Cusano Mutri (Benevento) è il momento del secondo e ricco week-end. Il programma propone in questo fine settimana il suo appuntamento più "dolce", con la presentazione del volume 'Taccuino di pasticceria', della casa editrice Calliope. Si tratta di un libro in cui sono raccolte le ricette, ritrovate per caso, di Bartomoleo D’Agostino, detto don Bartolo, pasticcere nato il 13 luglio 1890 proprio a Cusano Mutri, dove morì il 27 luglio 1964. Don Bartolo era il penultimo figlio di Agostino, medico chirurgo molto stimato in zona, che rifiutò la carriera medica a cui sembrava destinato e scelse di diventare pasticciere. Il padre lo assecondò, mandandolo a studiare a Capri, all’epoca sede di una importante scuola dolciaria napoletana. In seguito, a Napoli, completò il suo curriculum dagli eredi del noto pasticciere svizzero Luigi Caflish. Dopo la prima guerra mondiale, aprì a Cusano una pasticceria che per quarant’anni fu la letizia del paese. Il suo personale taccuino rivive nelle pagine del libro che sarà presentato sabato 29 settembre, alle 18.00, nella cornice di Palazzo Santagata. All'appuntamento interverranno i due curatori del libro, Massimiliano Capati e Grazia Maria De Maria, che ripercorreranno, attraverso un’intervista condotta dalla professoressa Gioconda Fappiano, il percorso del rinomato pasticciere. Toccherà al sindaco, Pasquale Frongillo, e all’assessore alla cultura Antonella Crocco, accogliere gli ospiti e portare il saluto della terra natìa di don Bartolo. A seguire spetterà ai giovani allievi dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Turistici 'Giovanni Salvatore' di Castelvenere servire alcuni dolci realizzati dal maestro pasticcere Carlo Maturo, titolare de 'La dolce sosta', seguendo proprio le ricette di "don Bartolo". Il tutto accompagnato dalla degustazione dei liquori aromatici della nota azienda Strega-Alberti di Benevento.

Ad arricchire l'offerta gastronomica, con gli stand allestiti in piazza Orticelli e le varie botteghe dei sapori che si incontrano lungo il percorso nel suggestivo centro storico, come sempre ci saranno le visite guidate alle tante bellezze storico-architettoniche che impreziosiscono il borgo cusanese.

 

Interessante, poi, l'offerta di escursioni nel verde, tra cui spicca la spettacolare passeggiata lungo il percorso delle Forre di Lavelle. Durante il fine settimana, inoltre, in piazza Orticelli si potrà ammirare la mostra di funghi veri del Matese, una vera e propria lezione sulle qualità dei funghi, per imparare a conoscerli da vicino e distinguere le più comuni specie  commestibili da quelle velenose. 

In agenda diverse proposte musicali, con il cartellone che propone per domani la notte bianca scandita dalla musica di Gigione, Jo Donatello e Menayt.

La Sagra, in programma fino a domenica 7 ottobre, è organizzata dal Comune di Cusano Mutri, con il sostegno della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell'Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno e della Comunità montana Titerno-Alto Tammaro e con la collaborazione delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio e del locale Forum dei giovani.


Pasquale Carlo


 

2012-09-28
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2019 CASERTA.NU