feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 18
“La Voce e i Sensi” con Naira GONZALEZ
PALAZZO FAZIO – Via Seminario – Capua
Dal 13 al 16 DICEMBRE 2012





Scuola di Teatro e Recitazione "IL PENDOLO" (CE)

Associazione "IL COLIBRI'" di Sant'Arpino (CE)

in collaborazione con la Cooperativa "CAPUANOVA" di Capua (CE)

presentano

STRAORDINARIO STAGE – EVENTO TEATRALE

condotto da Naira GONZALEZ

coadiuvata dai suoi collaboratori de “Il Cocchiere del Sogno”

Ideazione e direzione artistica di Antonio IAVAZZO

CALENDARIO E ORARI STAGE

Giovedì 13 Dicembre (17.00 - 22.00)
Venerdì 14 Dicembre (17.00 - 22.00)
Sabato 15 Dicembre (10.00 – 13.00 / 15.00 – 21.00)
Domenica 16 Dicembre (10.00 – 13.00 / 15.00 – 21.00)

 

P.S. Possibilità di Vitto e Alloggio a costi estremamente economici

Per la sera dell'ultimo giorno del seminario (domenica 16 dicembre) è prevista una FESTA - HAPPENING di totale CREATIVITA', aperta a tutti, corsisti e non, e gratuita, per chi voglia immergersi in una atmosfera di autentica GIOIA e CELEBRAZIONE. Sarà una sorta di immersione nei rituali collettivi tra danza, voce, suoni, musica.

Lo stage è un viaggio nell’ immaginario, che porta a rompere gli schemi per aiutare la voce ad uscire senza paure. Attraverso una creativa esplorazione, la voce scopre pian piano diversi canali per svelarsi in un’infinita gamma di suoni. Si parte da paesaggi di neve, dai canti di contadini di terre lontane, per continuare con le lingue inventate, il verso degli animali, le vibrazioni.
Ma tutto viene impostato come un gioco, con un ritmo in fuga, così che noi non abbiamo tempo di giudicare la nostra voce e possiamo intraprendere un viaggio in libertà, seguendola fino ad ascoltare la meraviglia che ci potiamo dentro. Lo stage verterà su esercizi di grande impatto immaginifico per il corpo e la voce.Si esploreranno i colori, i testi, la scrittura, il fisico, la voce. Si creeranno e si intrecceranno canti con i testi, i colori, i costumi e gli oggetti. Ed ecco che il nostro gioco diventa Arte. Questa "maestra" di grandissimo livello, è in grado di tessere delle strutture che permettono alle persone di entrare in un universo favoloso e sconosciuto, portandole con grande maestria nella creazione. Nessuno come lei, sa svelare i diamanti che giacciono nascosti dentro ciascuno di noi.

Programma di lavoro
1 _ Lingue inventate
2 _ La ricerca dei timbri attraverso il verso degli animali
3 _ Utilizzo dei timbri nei canti corali
4 _ Le vibrazioni della voce
5 _ Lavoro sulle risonanze delle vocali e delle consonanti
6 _ Lavoro sul testo
7 _ La scrittura di gruppo di un testo apocalittico
8_ IL Lavoro sul volto
9 _ Sviluppo delle linee dello spazio con il nostro personaggio
10_ Lavoro individuale sulla ricerca del personaggio
11_ Lavoro sui colori
12_ Il viaggio nel sogno
13_ Immaginario

E ancora:
1 - si lavorerà sui colori dipingendo e creando i costumi dei personaggi;
2 - con strumenti a percussione (ognuno può portare quelli che preferisce);
3 - il lavoro sui canti imparando una o più canzoni tutti insieme;
4 - la creazione del personaggio: come cammina, che azioni fa con le mani, gli occhi, come guarda, come usa il suo costume...
5 - lavoro fisico
6- creazione delle immagini per la scena utilizzando degli oggetti;
7 - lavoro sul testo e la scrittura.

E' da tenere presente che non sono lavori obbligatori ma ognuno ha la libertà di esplorare questi linguaggi quando si sente pronto. Naira non forza mai le persone. E' un lavoro conviviale, tranquillo, serio e di gioia..

I partecipanti lavoreranno in abbigliamento comodo e dovranno portare un testo a memoria (breve o lungo), e muniti di pezzi di stoffa, fiori, mantelli, cappelli, pellicce, piume, sciarpe, cinture, altri oggetti o elementi di personale fantasia, strumenti a percussione o di altro genere, ecc. con i quali ognuno costruirà e lavorerà sul proprio personaggio.

 

CURRICULUM NAIRA GONZALEZ

Naira González all’età di 15 anni, conosce Iben Nagel Rasmussen e Cèsar Brie e diventa loro allieva ed attrice. All’età di 16 anni viene invitata da Iben N. Rasmussen e Eugenio Barba in Danimarca. Entra a far parte dell’Odin Teatret. Partecipa all’Ista: International School of' Theatre Anthropology. Lavora come attrice allo spettacolo Talabot e a Le Stanze del Palazzo dell’Imperatore, diretti da Eugenio Barba. Negli stessi anni prende parte allo spettacolo per bambini Il Lupo Denis di Boris Vian, diretto da César Brie. Nel 1990 lascia l’Odin Teatret. Dirige e interpreta insieme a César Brie Romeo e Giulietta. A fianco degli spettacoli, avvia un’intensa attività pedagogica, tenendo stage sulla voce nei teatri e nelle scuole d’Italia. Nel 1995 avvia in Italia un progetto di ricerca sulle montagne Abruzzesi; all’interno di una chiesa dirige un lavoro corale sui canti zigani e realizza uno spettacolo per la piccola comunità montana. Nel 1997 realizza un laboratorio con studio aperto al pubblico, coinvolgendo i detenuti dell’istituto di pena SAT della Giudecca a Venezia. Nel 2004, sulle colline umbre, fonda il Centro Teatrale Umbro, un progetto di ricerca e attività pedagogica a largo spettro. Realizza il monologo Kronos Gelato, 331 modi di fermare il tempo, da una poesia del veneziano Luca Clabot. Dopo anni di attività pedagogica, Naira sente il bisogno di dare forma a un progetto permanente di creazione. Nasce così un sodalizio con 6 giovani attori. Nel 2008 questo diventa il suo gruppo: Il Cocchiere del Sogno. Creano insieme Viaggio Visionario, spettacolo itinerante nei paesi e nelle città col quale girano l’Italia proponendo inoltre laboratori e conferenze sul teatro..

Hanno detto di lei:

- "È molto giovane ed è già un'attrice che ha mille anni" (Jerzy Grotowski)
- “Una grande attrice" (Eugenio Barba)
- “Naira ha vestito Giulietta della sua voce” (Franco Quadri)
- “La Giulietta più commovente che abbia mai visto” (Marco Paolini)
- “ Naira è il Teatro” (Sipario)


PER PRENOTAZIONI - INFO - CONTATTI:
Antonio Iavazzo
Mail: info@antonioiavazzo.it – Sito Web: www.antonioiavazzo.it

Segreteria Organizzativa: Gianni Arciprete


 

2012-11-21
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2019 CASERTA.NU