feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 11
Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne
Associazione Spazio Donna onlus
25 Novembre 2012





L’Associazione Spazio Donna onlus, da oltre vent’anni impegnata sul territorio di Caserta e della provincia nella lotta alla violenza di genere, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne, ha redatto un documento che desidera condividere con tutti gli organi di stampa, affinchè la lotta alla violenza non sia soltanto argomento di un giorno ma un tema che, giornalmente, tocca tutta la cittadinanza di Caserta e della Provincia.

Quale Logica?

Nel 1998 nasce a Casagiove il primo Centro Antiviolenza con un Progetto dell’Associazione Spazio Donna e del Comune.

E’ un Centro di Accoglienza internazionale per le donne e i bambini vittime di violenza che provengono da ogni parte del mondo.

La prima sede è un appartamento nel quartiere borbonico.

Poi in seguito a ristrutturazione il Comune ci sposta in altro appartamento pagando solo poco più di 300 euro.

Il Comune di Casagiove ha avuto fondi dalla Comunità europea perché nell’ex Quartiere Borbonico ci fosse una sede per il Centro Antiviolenza. Il Sindaco vuole sfrattarci.

Non ci vuole mandare in quella sede. Perché?

Colpevolizza altri enti che non ci autorizzano al funzionamento quando è il Comune che deve preoccuparsi di autorizzarci visto che la sede è di sua competenza.

Ad oggi il Centro accoglie 4 donne (il limite massimo imposto dalla Regione è di 5) vittime di violenza!

 

Quale Logica?

Il Comune di  Caserta ci affidò  nel  2007 un bene confiscato alla camorra per realizzare un Centro Antiviolenza.

Nel 2011  si deve rinnovare la convenzione ma sorgono tanti problemi incomprensibili tra cui ci chiedono il documento di affido del bene che invece dal sito ministeriale risulta affidato al Comune di Caserta per realizzare un Centro contro la violenza sulle donne.

Ad oggi il Centro ospita 4 donne e 6 bambini.

Da allora siamo sole e continuiamo contando sul volontariato e sulla “carità”.

Chi ci aiuta?

Oltre a tante cittadine tra le Istituzioni c’è vicino solo l’ Ufficio di Piano Ambito C7 ( leggi dott. Gambardella e collaboratori) perché credono nel nostro lavoro  ed hanno sperimentato serietà, professionalità ed efficacia.

I politici? Sempre presenti ma ……………….

 

Quale Logica?

Il 25 Novembre 2012 saremo in tutta la città  per testimoniare la lotta alla violenza ed in particolare per affermare che le donne non possono essere solo ricordate quando vengono uccise brutalmente.

Essere in Piazza e poi….. dov’è la vera volontà per fare in modo che i Centri antiviolenza, i rifugi possano continuare il loro lavoro??

I bambini che ospitiamo, a breve, saranno costretti a lasciare la scuola materna perché gli amici dell’asilo che li ospitano dopo averci rimesso già circa 2.000 euro non possono più aiutarci.

Le donne straniere che ospitiamo, se il Centro venisse chiuso, saranno costrette a tornare sulla strada o nei paesi da cui sono scappate.

Le donne che si sono nascoste da noi per fuggire alla camorra dove scapperanno?

Firmato:

Associazione Spazio Donna onlus, Cooperativa sociale Spazio Donna, I Piatti del Sapere, Agenda 21, UGL Diversamente Abili.

Daniela De Chiara Addetto Stampa Associazione Spazio Donna onlus
 

2012-11-23
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2019 CASERTA.NU