feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line: 17
Cardone partecipa al ricordo di Imposimato.
Maddaloni
11 ottobre 2013





Maddaloni il giorno 11 ottobre 2013 ricorda Franco Imposimato a trent’anni dalla sua scomparsa. Quella in programmazione è una giornata ricca di eventi nel ricordo di quell’undici ottobre del 1983 quando, all’uscita dal lavoro, Franco Imposimato fu vittima di un agguato mortale mentre era assieme alla moglie Maria Luisa, impiegata con lui alla Face Standard.

Nel corso di più di un appuntamento vi sarà il coinvolgimento dell’artista Maestro Wladimiro Cardone.

La giornata vuole essere una celebrazione della fantasia, della creatività e dell’arte di un “innamorato” della sua Maddaloni quale era Franco Imposimato, autore di pregevoli ritratti degli angoli più belli della Città. Le attività vedono il coinvolgimento fattivo del Comune e delle associazioni A.C.T.A.M. e A.N.M.I.G. Tra i momenti salienti della giornata, dopo la celebrazione eucaristica alle ore 10 nella Villa Comunale Iano Pacifero presieduta da don Antimo Vigliotta, si segnala alle ore 11.30  la inaugurazione di una Mostra d’Arte Contemporanea “Omaggio a Franco Imposimato”, inaugurata da Giuseppe e Filiberto Imposimato, che si terrà nei locali del Museo Civico di Maddaloni.

Esporranno le loro opere Gina Affinito, Gianna Amendola, Antonella Botticelli, Wladimiro Cardone, Carlo De Lucia, Pasquale Di Matteo, Vincenzo Elefante, Pasquale Latino, Domenico Napolitano, Roberto Pagliaro, Raffaele Russo ed Alfonso Sagnelli.

In particolare si segnala che il Maestro Wladimiro Cardone parteciperà con l’opera inedita: “La Ragione, il Cuore, l’Amore” – Speranze di Libertà (tempera acrilica su tela 150x200).

Dell’opera parla la critica d’arte Valeria Ferra “Il cuore, traghettatore di anime, immerso in una navigazione ostile … in un mare insidioso, si infrange sugli scogli della ragione e del sentimento … Anime libere ma menti legate rinunciano alla loro affinità e affidano al tempo il senso della loro impossibilità di esistere”. Il pensiero della Ferra continua con una citazione di Arthur Shopenhauer “Un uomo che ama senza speranza la sua bella crudele può paragonarla epigrammaticamente allo specchio concavo, poiché quest’ultimo, come la donna amata, luccica incendia e consuma rimanendo esso stesso freddo”.

Si ricorda che la pittura del Maestro Cardone si avvicina moltissimo all’espressione artistica del Surrealismo Metafisico, ed in molte opere si evidenzia il trasporto del senso allo scopo di trasmettere le sue “emozioni” per il tramite della figura femminile.

L'originalità dell'artista Wladimiro Cardone è quella di creare "Opere da leggere", in cui le metafore, le sfumature di colore, i simboli, balzano fuori dalla rappresentazione del figurativo classico, sia attraverso una  sapiente e ricercata raffinatezza esecutiva, sia attraverso la reale fusione tra pittura e concettualità.

Il pomeriggio le celebrazioni nel ricordo di Imposimato proseguono dalle ore 16.30 negli architettonici locali del Convitto Nazionale “Giordano Bruno” di Maddaloni, inizialmente con la proclamazione degli alunni vincitori del Premio Artistico – Letterario “Franco Imposimato”, organizzato dall’associazione Libera, ed a seguire, dalle ore 17 circa con la presentazione del volume intitolato“Ricordare Franco Imposimato”, curato da Salvatore (Giulio) Borriello.

La presentazione della pubblicazione dello studioso Borriello vedrà la partecipazione del Maestro Wladimiro Cardone, amico del compianto Imposimato, nonché estensore di testimonianze scritte riguardo la vita del maddalonese, presentare, dedicare e consegnare a Giuseppe e Filiberto Imposimato, figli di Franco, un dipinto su tavola dal titolo “Maddaloni nella mente” che rappresenta in effige lo stesso Franco Imposimato ed uno scorcio della terra natia da lui tanto amata.  Saranno presenti a questo momento dedicato ad Imposimato, moderato dal dott. Luca Tramontano, il presidente emerito della Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato; il sindaco di Maddaloni, Rosa de Lucia; l’assessore comunale alla Cultura, Cecilia D’Anna; il presidente dell’associazione A.C.T.A.M. Guido Napolitano e  don Luigi Merola, presidente dell’associazione “A voc de creatur”.

Si ricorda che il Maestro Wladimiro Cardone contestualmente alla Mostra presso il Museo Civico di Maddaloni sta partecipando ad un evento promosso dal Centro d’Arte Studio “ Il Castello”, diretto da Angelo Pagliaro, con la  mostra collettiva di pittura dal titolo“NELL’AZIONE DELLA MENTE… LA CREATIVITA’ DELLA PITTURA ”, che ha lo scopo di mettere a confronto l’arte pittorica, in ogni sua forma culturale, attraverso le opere più significative di dodici artisti di  diverse generazioni , che offrono una visione completa della ricerca e dei percorsi intrapresi dall’arte italiana.


 

2013-10-11
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2018 CASERTA.NU