feed
blog
facebook
caserta.nu
| Home |
| Contatti | 
Utenti on line:
Settimana dei Tre Golfi
Napoli
17 - 20 maggio 2012





Settimana dei tre Golfi, da venerdì a domenica tre giorni di regate sulle boe nel golfo di Napoli

Tre giornate di vela per assegnare il Campionato Nazionale del Tirreno, il Campionato Open di classe X-41 e i trofei della Settimana dei Tre Golfi. In acqua oltre 50 equipaggi

Napoli, 16 maggio 2012 –  Con la regata lunga Dei Tre Golfi appena conclusa, dove si sono registrate le vittorie di Aniene 1°Classe, in tempo reale e di Chestress 3, in tempo compensato, il Circolo del Remo e della Vela Italia, presieduto da Roberto Mottola di Amato, è pronto a dare il via alla regate sulle boe della Settimana dei Tre Golfi  - Trofeo Fai

Adesso toccherà al golfo napoletano, dal 18 al 20 maggio, già teatro un mese fa delle regate delle World Series dell’America’s Cup, ospitare le prove sulle boe della Settimana dei Tre Golfi – Trofeo Fai, con oltre 50 imbarcazioni iscritte. Il Circolo “Italia”, rafforzando l’iniziativa dello scorso anno, ha inteso proseguire la collaborazione con il  “Fai - Fondo Ambiente Italiano”,  grazie alle iscrizioni dei partecipanti infatti si raccoglieranno fondi per la tutela della  Baia di Ieranto a Punta della Campanella 

Tre giornate di regate, con tre prove ogni giorno, che si svolgeranno con un percorso che prevede un bordo di navigazione il più possibile vicino al lungomare partenopeo, il tutto per consentire al pubblico di assistere alla manifestazione e ripetere l’effetto della America’s Cup con ben 150mila spettatori presenti all’interno della nuova isola pedonale di via Caracciolo.

Saranno oltre 600 velisti a contendersi, oltre la singola vittoria, anche i diversi titoli in palio come il Campionato Nazionale del Tirreno, il Campionato Open della Classe X-41 e i trofei della Settimana dei Tre Golfi – Trofeo Fai, oltre a cercare la qualificazione valida per partecipare al Campionato Italiano assoluto d’Altura.

Tra le numerose barche al via, che vanno dalla più grande Why Not - con i suoi 17 metri e 50 - dell’armatore Fabio Scalzi del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, alla piccola Acrturus – di appena 9 metri e 20 - dell’associazione Nazionale Marinai d’Italia, figurano anche i Campioni Nazionali del Tirreno in carica: Alvarosky del team siciliano dell’armatore Francesco Siculiana e Hypnotic, il T-34 dell’armatore Armando Marini LNI di Pozzuoli.

Mentre alla ricerca del titolo del Campionato Open della Classe X–41 ci sarà anche l’imbarcazione napoletana Malafemmena, del CRV Italia dell’armatore Arturo Di Lorenzo, che lo scorso anno vinse la categoria davanti a WB Five, del pescarese Gianclaudio Bassetti che alla fine conquistò il Trofeo Fai, Baia di Ieranto, assegnato al vincitore della combinata delle regate sulle boe e della lunga Dei Tre Golfi.

Ufficio Stampa:

Kühne & Kühne Ass.ti


 

2012-05-20
Fonte: COMUNICATO STAMPA

 
COPYRIGHT© 1998 - 2021 CASERTA.NU